News

“Nuovo centro commerciale a Bassano sud: Rosà non potrà reggere l'impatto”

Il sindaco Lanzarin interviene sul progetto della “grande struttura di vendita” a sud di viale De Gasperi. “Un cocktail letale di traffico per i cittadini di Travettore e S.Anna”

Alessandro Tich
bassanonet.it, 15 feb 2011 17:18 | Visto 5351 volte

“Nuovo centro commerciale a Bassano sud: Rosà non potrà reggere l'impatto”

Il progetto della "grande struttura di vendita" della Unicomm a sud di viale De Gasperi a Bassano

La presentazione da parte della proprietà Unicomm Srl dello Studio di Impatto Ambientale (SIA) della nuova “grande struttura di vendita” che sorgerà nella zona sud di viale De Gasperi a Bassano - di cui ci siamo occupati nei nostri precedenti articoli: notizie.bassanonet.it/attualita/7889.html e notizie.bassanonet.it/attualita/7895.html - ha portato nuovamente alla ribalta questa nuova opera che non riguarderà certamente solo il territorio comunale di Bassano del Grappa, ma più direttamente anche Rosà e soprattutto la frazione di Travettore che confina nella parte a nord.
Lo sottolinea il sindaco di Rosà on. Manuela Lanzarin che ha partecipato venerdì sera all’incontro di presentazione e ora richiama l’attenzione su quanto accadrà, terminati i lavori, all’apertura del Centro Commerciale.
“Travettore e la Strada provinciale - afferma l'on. Lanzarin - non potranno sopportare un nuovo aumento di traffico. In quella strada andranno a sovrapporsi tre flussi diversi: quello da e per il casello d’ingresso della futura Superstrada Pedemontana Veneta, il flusso che cerca con costanza un'alternativa alla congestione della SS 47, tanto durante la settimana quando nei week-end con l’ingresso alla zona commerciale di Bassano e quanti vorranno fare acquisti in questa nuova e grande struttura di vendita.”
“Rosà - continua il primo cittadino - non è la periferia di Bassano del Grappa ed eviteremo che questa triplice circostanza vada a creare un cocktail letale per i cittadini che vivono lungo questo asse che interessa non solo Travettore ma anche S. Anna ed i comuni confinanti. Inquinamento acustico, salubrità dell’aria, difficoltà di spostamento interno non possono colpire ulteriormente il nostro territorio che già sta pagando la sua parte con il passaggio in centro paese della Statale.” 
“Quale soluzione? Cercare di arginare il più possibile l’impatto acustico e le immissioni in atmosfera apportando tutti quegli accorgimenti possibili che possano evitare di portare al collasso i piccoli centri abitati - prosegue il sindaco di Rosà -. Continueremo come Amministrazione comunale a far valere la soluzione della Bretella Ovest, ora più che mai opera strategica ed indispensabile che non solo sarà l’alternativa alla SS 47, ma con un tracciato che non attraversa le zone abitate, sarà la valida alternativa ai flussi che scaturiranno a fine lavori della Pedemontana e Centro Commerciale. Presenteremo ora nei tempi previsti le osservazioni in Provincia che metteranno in luce le problematiche legate alla viabilità di quell’area.”
“Non vogliamo subire passivamente le scelte che qualcuno nel tempo ha fatto - aggiunge -. Sarebbe opportuno prima pianificare e studiare i flussi e gli sbocchi e poi dare le autorizzazioni a queste grandi strutture. Ma come sempre invece prima si autorizza e poi si pensa al resto.”
Nell’incontro di presentazione di venerdì è stata anche presentata la possibile destinazione d’uso della nuova struttura commerciale.
“Si è parlato di destinare questa struttura alla vendita di mobili e non nascondo che questo spaventa molto - conclude Manuela Lanzarin -. Sappiamo tutti come nel nostro territorio sia attivo il comparto della produzione e commercializzazione di mobili. Una grande distribuzione metterebbe ulteriormente in crisi questo settore che sta già soffrendo molto.”

© Riproduzione riservata

Commenti in ordine cronologico (Totale 13 commenti)

Se lo dice la Lanzarin vuol proprio dire che questa opera sarebbe meglio non farla, come sarebbe meglio fermare la cementificazione del territorio prima che sia troppo tardi.

Pubblicato da copin1
15 feb 2011 20:36

si! troppo tardi

Pubblicato da kaiob
15 feb 2011 22:54

Non molli Sindaco Lanzarin.

Pubblicato da emozioni
16 feb 2011 00:55

mah...ci sono in ballo troppi $ ...penso proprio si farà

Pubblicato da rebel
16 feb 2011 01:36

Magari di questo progetto ne sa qualcosa in più chi la bretella ad ovest non la vuole proprio fare.

Pubblicato da donchisciotte
16 feb 2011 07:19

sono mervagliato di essere d'accordo con xenux.....

Pubblicato da frizz1967
16 feb 2011 10:07

Bene...io sono di Travettoore. Prima cosa se c'è un motivo per cui questo centro nn deve essere fatto è la Sveg-Beyfin. L'onorevole Lanzarini farebbe bene a preoccuparsi anche di questo.
Secondo se l'onorevole Lanzarini è veramente contro la costruzione di questo centro commerciale dovrebbe anche ben sapere che la futura Pedemontana porterà a moltiplicare queste mega strutture e quindi costruire una bretella a travettore (terreno agricolo) che sicuramente poi passerà commerciale, porterà altro cemento. Bisogna essere coerenti nelle cose...nn si può apoggiare una strada Pedemontana e poi scagliarsi contro il centro commerciale......quindi se l'onorevole vuole aggiustare la sua posizione come comune riguardo a SPV io ci sto e sono con lei al contraio ci stiamo solo raccontando storie e creando occasioni di sfruttamento e speculazione economica.
Ricordo che c'è un ricorso al TAR su SPV e un comune come Rosà può fare la differenza quindi.... la parola al sindaco.

Pubblicato da barby75bg
16 feb 2011 10:36

Posso capire il disagio di Lanzarin soverchiata da molti anni di governi centrali, regionali, provinciali e comunali contermini notoriamente Catto-Comunisti (?!) che hanno imposto il nuovo "centro commerciale" e deciso la trasformazione da superstrada "libera" a servizio del territorio ad autostrada a pagamente a servizio di "altri territori" che tra l' altro, in quanto tale, in prossimita' dei caselli, da' la possibilita', con potere decisorio prevalentemente regionale, di cambiare la destinazione d' uso dei terreni.
"Non si possono recitare tutte le parti in commedia" come si dice a teatro.

Pubblicato da rogas
16 feb 2011 11:36

Eh si Rogas........dovrebbe parlare anche di art.38.....

Pubblicato da barby75bg
16 feb 2011 12:41

put, put, put, put .............puuuuuuuuuuut
...suona pericolosamente occupato

Pubblicato da peterpan
18 feb 2011 11:11

centro assocultamente da non fare!
che sistemino il grifone, aprendo negozi e punti ristoro migliori e chiudendo l'inutile supermercato.
basta rovinare terreni!

Pubblicato da uno
18 feb 2011 12:54

Oggi su un settimanale vicentino on line l' ex Sindaco Bizzotto racconta la lunga storia di questo nuovo centro commerciale che appare come un "regalo" non richiesto della Regione nell' approvare il nuovo (vecchio, anni '80) PRG- Piano Regolatore Generale..
Resistenze di varie amministrazioni bassanesi per bloccarlo con vari stratagemmi alla fine, sembra, soccombenti.

www.ladomenicadivicenza.it/a_ITA_3584_1.html

Pubblicato da rogas
19 feb 2011 18:32

ciao a tutti mi sono appena iscritto sono un ragazzo di 35 anni in cerca di lavoro ,volevo sapere a chi mi devo rivolgere per fare richiesta di lavoro per il nuovo centro commerciale di rosà grazie in anticipo la mia email è tonyo77@live.it

Pubblicato da tonyomanicomio
17 feb 2013 10:23

Per poter inviare un commento devi essere registrato e autenticato.

Accedi Registrati ora