BASSANONET RESPONSIVE (BETA TEST). Prova il nuovo sito, adattabile a tutti i dispositivi »

News

Fuochi spenti

Salta il “Concorso Pirotecnico Città di Bassano” 2011. La conferma della Pro Bassano: impossibile coprire i costi. In aggiunta alle lamentele dei residenti e alle proteste degli animalisti

Alessandro Tich
bassanonet.it, 28 set 2011 13:34 | Visto 2460 volte

Fuochi spenti

Niente fuochi quest'anno a Bassano: troppi i problemi e troppo pochi i soldi

La notizia era da tempo nell'aria, ma comunque - visto l'argomento - è una di quelle col botto: si spengono i fuochi del “Concorso Pirotecnico Città di Bassano” 2011.
Il tradizionale spettacolo, in calendario nel fine settimana successivo alla Fiera Franca e cioè sabato 14 ottobre, quest'anno non si farà.
La conferma ufficiale arriva da un comunicato che l'Associazione Pro Bassano, organizzatrice dell'evento, ha diffuso oggi “al fine di divulgare per tempo la notizia ed evitare false attese nella popolazione”.
“Lo spettacolo pirotecnico - informa la nota - non si terrà a causa dell’elevato costo che quest’anno la Pro Bassano non è in grado di coprire.”
“La Pro Bassano inoltre - prosegue il comunicato - non può garantire la soluzione delle richieste dei residenti che lamentano la mancata pulizia dei cartacei di ricaduta sui tetti e sui giardini e chiedono l’eliminazione dei colpi tonanti nello spettacolo e l’analisi dell’aria per verificare se lo stesso sia inquinante.”
“A tutto questo - conclude la Pro Bassano - si aggiungono ogni anno le associazioni animaliste che inquisiscono l’Associazione per il rumore ed il bagliore dei fuochi che infastidiscono gli animali domestici e fanno scappare quelli selvatici.”
“Mi dispiace che, dopo 33 anni, la 34° edizione del Concorso non si svolga - dichiara a Bassanonet il presidente della Pro Bassano Renzo Stevan -, anche perché è una manifestazione attesissima non soltanto dai bassanesi ma anche dalla gente proveniente da un ampio arco di territorio. E' l'evento cittadino più gettonato. L'anno scorso la gente è venuta lo stesso nonostante la pioggia e in questi giorni la sede della Pro Loco, ma anche l'Urp del Comune e gli uffici di informazione turistica, sono subissati di telefonate di persone che chiedono quando si faranno i fuochi.”
“La decisione di non far svolgere il Concorso - spiega ancora il presidente - è stata presa dall'assemblea della Pro Bassano. Il costo medio della manifestazione è di 24mila euro, coperti in parte dai contributi che chiediamo agli esercizi pubblici del centro e per il resto dalle casse dell'Associazione.”
“Gli anni scorsi - aggiunge Stevan - la “questua”, come la chiamo io, agli esercenti cittadini (bar, ristoranti e qualche negozio) portava mediamente a una raccolta di 7-8mila euro. Dei 120 locali che contattavamo, un'ottantina rispondeva positivamente dandoci una somma dai 20 ai 100 euro ciascuno. Di questi, una trentina di esercizi pubblici elargiva il contributo volentieri, il resto lo faceva a a denti stretti e dopo molte insistenze da parte dei nostri incaricati. Ogni anno siamo comunque riusciti a raccogliere la somma prevista, e i restanti 16mila euro venivano messi a disposizione dal bilancio della Pro Bassano.”
“Quest'anno invece - puntualizza il presidente della Pro Loco - i 16mila euro non li abbiamo. Ma abbiamo sempre tenuto duro e abbiamo preferito impiegare le risorse disponibili per manifestazioni come “Bassano Fotografia” e “Giardini a Bassano”, che hanno entrambi coinvolto la città con grande nostra soddisfazione. Il Concorso si sarebbe fatto trovando qualcuno che avrebbe coperto le spese. La cosa non è avvenuta, e l'evento è saltato.”
La limitata disponibilità economica della Pro si riflette anche sulle richieste dei residenti.
“Quello dei residenti, che ci chiedono di pulire i residui cartacei dei fuochi sui loro tetti, non è un problema da niente - riconosce il presidente -, ma noi non siamo in grado di farlo. Già ogni anno la Pro Bassano, a proprie spese, pulisce le strade e, a richiesta, anche i giardini privati incaricando per il servizio un mezzo di Etra. Ma per intervenire sui tetti con mezzi dotati di autoscale non abbiamo copertura finanziaria.”
Il mancato svolgimento della manifestazione non significa tuttavia la sua condanna a morte definitiva. “Mi dispiace davvero per quest'anno - conclude Stevan -. Per l'anno prossimo, speriamo di riprenderla.”
Per la sopravvivenza del Concorso Pirotecnico, dunque, c'è ancora un fuocherello di speranza.

© Riproduzione riservata

Commenti in ordine cronologico (Totale 16 commenti)

:( so sad.....

Pubblicato da robinet
28 set 2011 13:59

Mi sembra che ogni anno la storia si ripeta. Poi alla fine l'hanno fatta lo stesso.
Una riflessione che andrebbe copiata anche in altri articoli: ma se i primi a non crederci sono proprio commercianti ed esercenti dai quali la Pro deve pellegrinare ed elemosinare .... è questo l'impegno per una nuova Bassano? Questa è forse una delle tante colpe dei politici non inviatati all'assemblea Confcommercio?

Pubblicato da parsifal
28 set 2011 14:27

Posso capire la mancanza di fondi al quale si può far fronte con una ricerca di sponsor a copertura dei costi, per quanto riguarda i residenti e gli animalisti trovo siano ridicoli.

Pubblicato da buscoi
28 set 2011 16:04

Quoto Buscoi.. La mancanza di soldi è una cosa la protesta di residenti e soprattutto di animalisti è ridicola. I fuochi d'artificio si fanno in tutto il mondo e non solo a Bassano possibile che solo qua ci siano questi problemi??

Pubblicato da bikerstef
28 set 2011 16:55

Mi dispiace molto che quest'anno non ci siano i fuochi...eppure sono uno di quei residenti, che pur avendo animali domestici, pur trovandosi a pulire terrazze e giardino, si e' sempre goduto un gran bel spettacolo....soprattutto nel vedere una bassano piena di gente, immagine sempre piu' rara!!! Non sottovalutiamo pero' i disagi che comunque ci sono....ad un mio conoscente dal botto e dalla vibrazione gli si e' crepato un vetro di casa!!

Pubblicato da qwerty
28 set 2011 17:09

i disagi sono inevitabili ma non credo siano insopportabili. I "foghi de bassan" sono un richiamo per molti anche da fuori regione..
Poi non lamentiamoci se il centro si svuota!

Pubblicato da bikerstef
28 set 2011 17:13

Il bimbo che è in me è tristissimo T_T

Pubblicato da ilmilaz
28 set 2011 20:49

i fuochi durano una sera e non mi dite che sporcano che con una pioggia la carta se ne va poi penso che di volontari ce ne sono per pulire pur di non perdere la tradizione speriamo in qualche sponsor

Pubblicato da mirco
28 set 2011 21:56

non si potrebbero stornare i 30.268 € dell'aumento che ho contestato in sede di bilancio ed oggetto di emendamento "spese rappresentanza dell'amministrazione" ?
da 24.732 € del 2009 a 55.000 € del 2011 ! un piccolo
aumento del ..... 122% .
(capitolo di bilancio 900/2430/9000+9002 = spese rappresentanza.)
ne basterebbero anche metà ......
volere è potere.
ma se non si vuole....

Pubblicato da monegatostefano
28 set 2011 23:22

io avrei una "soluzione": invece di voler sempre sovrastare tutti gli altri comuni limitrofi con la "gara di fuochi" con tre partecipanti che cannoneggiano per due ore basterebbe invitare UN solo produttore. si avrebbe una riduzione di 2/3 dello sporco del rumore e anche della spesa.
tutti sarebbero contenti e felici.

Pubblicato da robinet
29 set 2011 10:25

non condivido la soluzione di robinet.
una soluzione simile non attira pubblico se non quello prettamente di bassano.
(sarebbero i soliti fuochi cosi come se ne vedono alla fine di ogni sagra paesana)
la bellezza dei fuochi di bassano sta appunto nell'essere una gara di lunga durata. un po come succede coi fuochi di Prato della valle a Padova o il redentore a Venezia

Pubblicato da bikerstef
29 set 2011 10:36

E' consultabile il bilancio della pro bassano?

Mi piacerebbe sapere quanto ricavano dalla vendita del brulè al mercatino di Natale (suscitando le ire di alcuni baristi) e in cosa vengono impiegati questi ricavi

Pubblicato da ilbreso
29 set 2011 12:02

@bikerstef: mah... io che sono "appassionato" mi sembra di ricordare che anche uno solo dei partecipanti era già parecchio superiore ai vari fuochi che si possono vedere nelle varie sagre di quartiere.
a me sembra che dopo il primo concorrente il 50% delle persone se ne vada (nei bar) e dopo il secondo molla un altro 20%....

Pubblicato da robinet
29 set 2011 16:01

chi desiderasse ammirare dei fuochi d' autunno, può sempre venire a San Fortunato lunedì sera alle 22:00, dove al termine della centenaria Festa Votiva, il comitato offrirà alla città, come ogni anno, uno splendido spettacolo pirotecnico.

Pubblicato da baggiodevis
29 set 2011 16:55

con tutti sti politici con paghe superiori ai 10000 mila euro che ci saltano addosso perche non fate una colletta per i fuochi di bassano? cosa sono per voi 1000 euro di offerta vorrei vedere a fare i muratori per 1200 euro al mese

Pubblicato da mirco
29 set 2011 20:19

Queste cose sarebbe bene annunciarle per tempo in modo da lasciare i tempi tecnici per cercare sponsorizzazioni alternative... 33 anni di evento fanno quasi una tradizione ed è un vero peccato rinunciarvi... fatene tesoro per l'anno prossimo e magari stampate un opuscolo con gli sponsor e legatelo ad una pubblicazione informativa pro Bassano...

Pubblicato da occhirossi11
30 set 2011 12:33

Per poter inviare un commento devi essere registrato e autenticato.

Accedi Registrati ora